Una sorpresa inaspettata, dopo 40 ore di travaglio

I protagonisti di questa storia sono Matthew e Nicole, due innamorati che sono sempre stati del parere che la gravidanza dovesse decorrere in modo naturale. Infatti, quando hanno scoperto di aspettare un bambino, hanno rifiutato di fare ogni tipo di ecografia e hanno deciso che il parto sarebbe avvenuto a casa loro.

Sarebbero andati a fare i controlli, solo qual’ora necessari. Lo stesso pensiero riguardava i farmaci, una volta, i bambini nascevano senza nessun tipo di aiuto e loro volevano vivere un’esperienza libera. Nicole avrebbe partorito con l’aiuto di un’ostetrica nel letto della sua casa. Vi sembrerà strano, ma al mondo ci sono ancora molte mamme come Nicole, una donna su mille, decide di partorire a casa. La data prevista per il parto, era il 30 gennaio. Ma le acque si sono rotte il 29 dicembre e, poiché, la futura mamma era di trentasei settimane, furono costretti a cambiare i loro piani di nascita. Il rischio di partorire a casa era troppo elevato, così il futuro papà caricò Nicole in macchina e la portò allo Spectrum Health Gerber Memorial Hospital nel Michigan. Ma durante il viaggio, furono colpiti da una tempesta di neve e ci impiegarono più di due ore, prima di arrivare in ospedale. Era venerdì e le contrazioni durarono fino al giorno successivo. “Non sapevo cosa fare, non voleva aiuto, non voleva nessun farmaco. Alle 11:00 si era dilatata di 7 cm, stava soffrendo in un modo terribile. L’ho vista soffrire, spingere, urlare e piangere per 30 ore alla fine l’ho pregata e l’ho convinta di prendere una piccola dose di pitocina. Questa, per fortuna, l’ha fatta dilatare fino a 10 cm”, ha raccontato Matthew.

“Dopo altre quattro ore, le hanno fatto un’epidurale, per aiutarla a sopportare il troppo dolore. Precisamente dopo 48 ore, la mia bambina, Blakeley Faith Ziesemer, è nata. Il dottor Megan Forshee stava rimuovendo la placenta, quando ha sentito qualcosa di strano.

C’era un’altra testa… Son Cade Matthew Ziesemer è nato, il maschietto, è nato un minuto dopo…”

Nessuno ha mai nemmeno sospettato che Nicole fosse incinta di due gemelli! E’ stata davvero una sorpresa inaspettata!

“Dio ha voluto mostraci che non bisogna fare piani ne controllare le nostre vite, perché lui ci riserva sempre qualcosa di più grande”, ha concluso il neo-papà.

Sono meravigliosi, non è vero?

Nicole non ha tutti i torti riguardo l’uso dei farmaci durante la gravidanza, ma non sottovalutate mai l’importanza dell’acido folico, del ferro e delle vitamine durante tutti i nove mesi. Soprattutto l’acido folico, previene malformazioni e malattie, consentendo al bambino di crescere sano!

Concludiamo facendo i nostri migliori auguri a questi due neo-genitori!

8 cose che probabilmente non conoscete sulla sindrome da shock tossico

Entra in coma dopo il parto, ma poi, è avvenuto il miracolo