Non sei una cattiva mamma se accetti che è difficile!

Diventare mamma, per qualsiasi donna è una gioia incredibile e non esiste niente di più bello. Così come non esiste un amore più grande di quello che una madre può provare per il proprio piccolo. Ma nonostante tutto, sapete che ci sono anche lati negativi che molte donne non dicono e che tengono dentro, soffrendo in silenzio?

Ci sono molti frustranti e scuri  giorni e in cui non c’è e non ci sarà mai nessuno vicino a lei. Nessuna madre racconta che il primo anno del proprio figlio, è il più difficile, il più frustrante e il più faticoso.

Molte donne, infatti, invece di dire la verità, dicono sempre che tutto va bene, perché dire il contrario, ti fa sentire anormale.

Ma la realtà non è questa, perché tantissime altre madri sentono questo ma di rifiutano di chiedere aiuto.

Tutte voi cercate di sopravvivere con tre ore di sonno e sperate sempre che qualcuno guardi il vostro bambino per almeno due ore, ma poi alla fine ci ripensate.

Non nascondete le vostre paure, non siete ingrate per la gioia che vi è capitata, siete semplicemente stanche.

É difficile adattarsi alla nuova pelle, al nuovo corpo, abituarsi ad essere una madre… è pesante, ci vuole tempo e nel frattempo vi sembra che stiate perdendo la testa.

Quante volte mi è capitato di sentire “non sono una buona mamma” solo perchè si è ceduto un attimo il passo alla stanchezza…

Quindi ora ti dico “Non sei una cattiva mamma se accetti che è difficile!” 

Non è sbagliato ammettere di essere stanca e chiedere aiuto alla propria madre o al proprio compagno.

Si possono lasciare anche i piatti da lavare per la mattina dopo, perché nessuno ne morirà!

Si può chiedere aiuto alla mamma per preparare il pranzo. Si possono lasciare anche i vestiti puliti senza piegarli.

Si può chiedere di farsi reggere il bambino, il tempo di una doccia!

Tutto passerà e con il tempo diventerà più facile.

Quando avrai passato tutto questo, ricorda di condividere con un’altra neo mamma quello che hai vissuto tu, perché parlare e consigliarsi, fa bene…

Sii onesta e vera con lei, ricorda quella sensazione di solitudine e che volevi che qualcuno ti portasse via da quel posto!

Condividete, per far conoscere tutto questo a chi sta per avere un figlio e per dire loro “non sei una cattiva mamma se accetti che è difficile!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *