Il Libretto Di Gravidanza

Dopo aver effettuato il test di gravidanza e festeggiato per la lieta notizia, arriva il momento di rimboccarsi le maniche e programmare le visite relative al monitoraggio della gravidanza. Prima di tutto è necessario recarsi dal proprio medico condotto e farsi rilasciare la richiesta delle Bata HCG, un semplice esame del sangue di cui pagheremo il ticket (circa 17€).

Ritirate le analisi, a questo punto positive, si potrà ritirare il Libretto di Gravidanza presso l’Asl/Usl più vicina, generalmente in giorni e orari ben determinati, dove si potranno ricevere anche tutte le informazioni possibili sulla gravidanza e sui corsi pre-parto. Il Libretto della gravidanza non è altro che un bloc-notes formato da una serie di fogliettini che fungono da promemoria per tutti gli esami e le visite da effettuare e necessari per fare le prenotazioni al CUP.

Il primo foglio è il certificato di gravidanza che viene compilato e firmato dalla propria ginecologa alla prima visita di controllo e che verrà poi consegnato al proprio datore di lavoro al momento opportuno. Il certificato attesta lo stato di gravidanza e comunica la data presunta del parto.

Gli esami previsti dal libretto sono  gratuiti e permettono di monitorare la gravidanza. Bisogna ricordarsi di prenotare gli esami per tempo, almeno un mesetto prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *