Entra in coma dopo il parto, ma poi, è avvenuto il miracolo

Shelley e Jeremy Cowley stavano aspettando la loro bambina e tutta la gravidanza procedeva senza nessuna difficoltà, credevano che avrebbe partorito con il naturale, ma quando sono arrivati in ospedale i medici hanno dovuto portare Shelley in sala operatoria per un cesareo d’urgenza, c’erano state delle complicazioni.

La donna aveva molto paura di non svegliarsi dall’anestesia, ma non aveva altra scelta. Ha salutato il marito con un bacio ed è andata con i medici. I dottori sono stati costretti a lottare per salvare la vita di Shelley e della bambina, alla fine Rylan è nata e stava bene, ma la mamma a causa dei coaguli di sangue che si erano creati e che hanno bloccato un’arteria, è entrata in coma. Purtroppo i medici da quel momento non sono più stati in gradi di fare nulla, dovevano solamente aspettare. La bambina è stata portata in un’incubatrice e tenuta sotto controllo per diverso tempo, poiché era troppo piccola. Un’infermiera alla fine, ha avuto un’idea, cioè quella di mettere la figlia vicino la madre in modo che la donna con il contatto pelle a pelle, potesse far risvegliare il suo istinto materno. A molto potrebbe sembrare un’idea stupida, ma leggete cos’è accaduto… Non appena Rylan è stata messa sul petto della madre, si è addormentata, ma, poiché, i medici avevano bisogno di lei sveglia e che si iniziasse a muovere vicino la sua mamma, sono stati costretti a svegliarla e non appena la bambina ha iniziato a piangere, gli indicatori di Shelley hanno iniziato a salire. Aveva riconosciuto la sua bambina, il momento è stato emozionante per tutta la famiglia. Shelley è stata in grado di recuperare completamente conoscenza nel giro di una settimana.

Quando la donna ha ripreso conoscenza, Rylan era appoggiata sul suo petto.

Tra la madre e i figli c’è una connessione speciale, Shelley l’ha vissuto in prima persona.

Adesso le due ragazze non si dividono mai, sono diventate inseparabili.

Shelley non vede l’ora che la sua bambina cresca per potergli raccontare quello che le è successo e come le ha salvato la vita!

Una sorpresa inaspettata, dopo 40 ore di travaglio

Pubblichi le foto dei tuoi figli su Facebook? Da oggi c’è la multa di 10.000 euro!