Consigli per cambiare in modo corretto il pannolino

Come già saprete, durante i primi mesi di vita, un neonato mangia, dorme e fa la cacca! E noi mamme ci abituiamo quindi ad allattarlo, a cambiargli il pannolino e poi a farlo riaddormentare Generalmente questo accade ogni 3 ore ma poi dipende da bambino a bambino…

Nei primi mesi di vita, il cambio del pannolino è molto importante e dobbiamo prestare sempre molta attenzione, vi spieghiamo perché. Il pannolino vi aiuterà a tranquillizzarvi riguardo il nutrimento del vostro piccolo, se è bagnato, quindi c’è pipì, il bambino è idratato e quindi sta bene. Stessa cosa se fa la cacca, se fa i buoi bisogni normalmente, non preoccupatevi, non sta morendo di fame!

Poi, soprattutto i primi mesi, controllate sempre se il pannolino è sporco o pulito, non sempre la cacca è maleodorante e rischiate di non accorgervene. Lasciando il pannolino sporco poi, andrete a provocare al neonato delle fastidiose e dolorose irritazioni della zona intima e del culetto.

Cercate sempre di fare un bidet quando il piccolo fa la cacca, se siete a casa. Limitate l’uso delle salviettine solo quando siete fuori. In questo modo limiterete gli arrossamenti e l’utilizzo di sostanze che vanno comunque a danneggiare la pelle del bambino.

Per quanto riguarda il sapone, cercate sempre di utilizzare uno di quelli creati appositamente per i bambini, quindi poco aggressivi e con pochi coloranti. Lavatelo sempre con la vostra mano e mai con spugne aggressive e acquistate una crema apposita ed emolliente, assicurandovi dei componenti, da applicare sulla zona pannolino. E cosa più importante, soprattutto dopo il bagnetto o il bidet, assicuratevi che la pelle sia completamente asciutta prima di rimettere il pannolino!

Ci auguriamo che questi consigli possano esservi d’aiuto. Condivideteli con tutte le mamme!

Rimedi per dire addio alle smagliature