E’ arrivata il giorno del parto con il pancione pieno di lividi e di smagliature

Ai tempi di oggi, per qualunque donna che non riesce a rimanere incinta, esistono diversi metodi in grado di aiutarla. La protagonista di questa storia, è una donna di nome Guillermina Garcia, che insieme a suo marito Fernando, hanno faticato molto per concepire e partorire la loro prima figlia, Julietta, in modo naturale.

La coppia ha poi deciso di regalare alla piccola, un fratellino o una sorellina, ma la cosa è risultata ancora più difficile. Guillermina si è sottoposta ad un lungo trattamento per la fertilità e, alla fine, è riuscita a rimanere incinta. Sapeva che, per via del farmaco, avrebbe potuto concepire anche due gemelli, per cui si era preparata a tutto. Durante l’ecografia, l’ostetrica, individuò prima un cuoricino, poi due, poi tre, poi quattro e poi cinque… la futura mamma era incinta di cinque gemelli! Naturalmente fu una gravidanza soggetta a un numero notevole di rischi, quindi fu notevolmente monitorata. A trentuno settimane, era finalmente arrivato il tanto atteso momento.La pancia di Gueillermina era piena di smagliature e di lividi, cosa assolutamente normale. I piccoli sono nati con un taglio cesareo, tre femmine e due maschietti. Sono nati di due/tre chili l’uno. Quando le è stato chiesto come avrebbe badato ai cinque nuovi arrivati, la neo mamma ha semplicemente sorriso, ha alzato le spalle e ha detto: “Non lo so. Mi sento come se stessi sognando. Sapevo che con questo tipo di farmaco c’era la possibilità di una gravidanza gemellare, ma mai avrei anche solo immaginato di diventare mamma di cinque bambini! Sono felice di presentarli al mondo, i loro nomi sono: Fernando, Esmeralda, Fatima, Marissa e Jordan.”

Beh che dire, meravigliosi!

Non preoccuparti Guillermina, la vita e gli errori, ti insegneranno ad essere mamma!

Ricorda che essere mamma, è un mestiere giorno che si impara giorno per giorno! E mi raccomando, accetta l’aiuto della tua famiglia e goditi le tue cinque meraviglie!

Benvenuti piccoli!

Justin porta suo fratello di un anno a scuola perché nella vita vuole essere un professore

“Mi dispiace, non rileviamo più il battito cardiaco del bambino.” Poi il miracolo…